Archivi tag: Misano Adriatico

1° GF MTB Misano Adriatico

50 chilometri di adrenalina, fatica e divertimento. La prima Gran Fondo in MTB a Misano Adriatico, prevista per il prossimo 29 settembre, dimostra che in questo Comune non si pensa solo al mondiale MotoGP. La gara vale come ultima prova del campionato italiano di GF MTB. Come da nome, questa è la prima vera e importante gran fondo che inizia da Misano Adriatico, e richiama appassionati di tutta la Romagna e anche oltre. Come in tutte le grandi competizioni di ciclismo, sono previsti due percorsi, uno più lungo, di 50 chilometri appunti, e uno più breve, di 36. Il primo, che ha un dislivello di 1250 metri, è riservato alle categorie Cadetti, Junior, Senior, Veterani e Gentleman. Il più breve invece, con un dislivello di 800 metri, è riservato ad altre categorie: Primavera, Debuttanti e Super Gentleman A + B – donne. Il percorso attraversa le zone di Frantoio, Pedrosa, Berselli, Montefiore, Val di Ranco, Castagneto, Calisese, Morciano di Romagna e ritorno a Misano Adriatico, che è ovviamente anche il punto di partenza. Durante la gara sono previsti punti di ristoro con bevande e sali minerali, e all’arrivo è invece previsto un pasta party, ricco di tutte le delizie locali.
È dunque un’importante occasione per mettere in mostra uno sport pieno di passione e agonismo, talento e amore per le due ruote, quelle senza motore, o meglio, dove il vero motore è nelle gambe, nei polmoni e nella mente degli sportivi.

Dove: a Misano Adriatico
Quando: 29 settembre 2013
Info: www.eurobikericcione.it

Dedikato 2013

Tutto pronto per il Dedikato 2013! A dieci anni dalla scomparsa del pilota giapponese il ricordo è ancora fortissimo e anche quest’anno Misano Eventi prepara una festa di dimensioni enormi. Dopo i 15.000 presenti all’edizione 2012, ci si prepara nuovamente per tornare nell’Arena 58 per una grande serata di sport, spettacolo e adrenalina allo stato puro con la partecipazioni dei campioni di MotoGP. Ci aspettano anche quest’anno gare in notturna che vedranno piloti e giornalisti sfidarsi a bordo di ape car cross, con musica e tanto spettacolo. Ma non è solo divertimento: oltre allo show, il Dedikato raccoglie fondi per associazioni umanitarie. Dopo diversi anni di proventi devoluti alla ricerca Fibrosi Cistica, dall’anno scorso l’organizzazione si impegna anche per la Fondazione Marco Simoncelli.

Inoltre, anche in quest’occasione è stata realizzata una t-shirt in onore del pilota (design di Gianluca Alessandrini), ed è stata presentata prima ai piloti del Team Gresini (in cui correva Daijiro) poi a tantissimi altri piloti, meccanici, tecnici e giornalisti della MotoGP in occasione del Gran Premio d’Italia al Mugello. È possibile acquistarla presso l’info point di Misano Eventi o anche direttamente alla serata del Dedikato 2013. Il ricavato servirà a finanziare i progetti della Fond. Marco Simoncelli.

 

Dove: Arena 58, Misano Adriatico
Quando: 14 settembre 2013
Info: www.dedikato.net – www.misanoeventi.com
Guarda altre foto sulla pagina Facebook del Dedikato.

Dare fuoco alla vecchia

Uno degli appuntamenti folkloristici più celebri di Misano Adriatico è senz’altro la “sagra della vecchia”, meglio conosciuta come Segavecchia. Sono infatti decenni che si festeggia in primavera questa ricorrenza, incendiando un fantoccio gigante dalle somiglianze di un’anziana contadina. Il falò che ne si ottiene è davvero enorme, e illumina il centro della città per una serata contornata di bancarelle, giocolieri, musicsti e tantissimi micro eventi che incorniciano i viali di Misano Adriatico. La Sagra della Segavecchia una delle feste più antiche della cultura romagnola, e a raccontarcelo sono i nostri nonni con il loro incipit “quando ero piccolo…”. Il rito del dare fuoco al fantoccio è in realtà un auspicio propiziatorio per l’arrivo delle belle stagioni, del sole primaverile e del calore estivo. Inizialmente si auspicava un fortunato raccolto e tanta fortuna per tutte le attività agricole della zona, poi negli anni la speranza ha avvolto anche il settore turistico, e ancor oggi si incendia la vecchia come augurio per il bel tempo, tanta fortuna in tutte le attività commerciali e soprattutto per la buona salute. Bruciamo il vecchio per dare spazio al nuovo, più o meno, il senso è questo.

È davvero affascinante scambiare qualche chiacchiera con gli anziani del posto, marinai, contadini, gente che ha vissuto molti inverni e bruciato molte vecchie insomma, e farsi raccontare da loro altri significati della sagra, che assume valori e simbologie differenti in base alla bocca (e all’anima) che le racconta.

Dare fuoco alla vecchia 2013
L’edizione 2013 della Sagra della Segavecchia si svolge il 13 e 14 aprile, dal sabato pomeriggio sino alla domenica sera, nel centro di Misano Adriatico. Seguiranno concerti, balli, spettaccoli di artisti di strada e una impressionante sfilata di carri allegorici. E ovviamente non mancano gli stand gastronomici dove assaggiare tutte le specialità di una volta, quelle mai dimenticate dagli abitanti di questi luoghi, quelle tramandate da generazioni, più o meno lontane, più o meno indimenticabili. La “vecchia” come al solito verrà bruciata domenica sera, quando gli stomachi saranno stracolmi di piadina e porchetta.

Dove: Misano Adriatico – in centro
Quando: 13-14 aprile.

Il podio del GP di San Marino e Riviera di Rimini

Il podio del Moto GP di San Marino e Riviera di Rimini profuma d’Italia, profuma di Romagna. Il secondo posto di Valentino Rossi, inaspettato ma tanto sperato, il terzo posto di Bautista sulla Honda del Team Greasini (lo stesso team di Marco Simoncelli), e addirittura il quarto posto (questione di centimetri…) di Andrea Dovizioso rendono omaggio ad uno sport che agli italiani e ai romagnoli, storicamente, riesce particolarmente bene.

C’è Rossi, c’è Ducati, Bautista con la moto di Sic e Dovizioso lì vicino. C’è la dedica di Valentino all’amico Marco e alla famiglia Simoncelli. C’è un gran bello spettacolo. Quanto di più bello si potesse sperare nel week end di MotoGP che conclude gli eventi della stagione estiva della Provincia di Rimini.

dediKato – data rimandata

Come riportato dal sito ufficiale del dediKato, causa maltempo l’evento di spettacolo e beneficenza che si sarebbe dovuto svolgere questa sera, è rimandato a sabato 15 settembre, la serata prima della gara di MotoGP. Ecco il comunicato:

“Purtroppo nostro malgrado a causa del perdurare del maltempo sulla riviera Romagnola siamo costretti ad annullare l’appuntamento di questa sera con il Dedikato.
Con un grande sforzo organizzativo l’evento Dedikato sarà recuperato sabato sera sempre nell’Arena 58.”

Per saperne di più leggi gli articoli dediKato 2012 e Il ricordo di Daijiro Kato.

101 Piazze

La Romagna è bellissima. Ad ogni stazione
di posta c’è una bella città, ben costruita,
ben disegnata; e tutte hanno una bella piazza,
perché, nella maggior parte, furono fondate
dai Romani, i quali (come dice Vitruvio), quando
costruivano una città, pensavano per prima cosa
a fare una piazza, luogo principale in cui
ci si doveva riunire.

(Charles Louis de Montesquieu, Viaggio in Italia, 1728-1731)

Ed è proprio così, 101 Piazze da Cattolica a Novafeltria, da Rimini a Mondaino, sorgono piazze bellissime nei centri storici, che diventano così luoghi di ritrovo per gente di ogni età. Ecco una lista di fotografie appartenenti all’archivio fotografico dell’Assessorato al Turismo della Provincia di Rimini. Se avete immagini e/o disegni di qualsiasi piazza delle città riminesi potete inviarcele via mail o sulle nostre pagine social Facebook e Twitter.

MotoGP Week: tutti gli eventi da non perdere

Ecco un breve promemoria con tutti gli eventi che si svolgono in questa settimana in attesa del MotoGP di San marino e Riviera di Rimini. Non ci si annoia mai, da mercoledì a domenica ogni sera c’è qualcosa di incredibile da fare. E la settimana dopo il motomondiale si continua a correre sulle strade di Coriano…

Mercoledì 12: Spiedini e Lanterne.
La cena organizzata dallo staff di Tanzania in Lambretta a base di piadina, spiedini di pesce e San Giovese di Romagna. Sarà presente anche una mostra di moto d’epoca.  E verranno lanciate in cielo delle affascinanti lanterne orientali. Leggi l’articolo dedicato a Spiedini e Lanterne.
Dove: a Misano Adriatico, via Alberello (giardini del Bobo).

Giovedì 13: dediKato.
Grande serata in onore del pilota giapponese sempre nel cuore dei romagnoli. Si approfitterà dell’evento per ricordare anche Marco Simoncelli. Non mancheranno spettacoli musicali e gare su Ape Car truccati in stile racing. Leggi l’articolo rivolto all’evento dediKato e quello rivolto al pilota giapponese.
Dove: a Misano Adriattico, Arena 58 – via Romagna.

Venerdì 14: MotoGP Football Match
Si svolgerà una partita di calcio tra la Nazionale Stilisti italiani e un team di 11 piloti per raccogliere fondi per l’Associazione Marco Simoncelli.
Dove: Stadio Comunale Misano Adriatico, via Daijiro Kato.

Sabato 15: Campionato italiano FMI Speedway individuale open 2012
La quuinta gara del campionato individuale si svolge per la prima volta nell’ovale di Misano Adriatico, allestito in occasione del MotoGP di San Marino e Riviera di Rimini.
Dove: Arena 58 – via Romagna Misano Centro

Week end 14-15-16: Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini.
Prove libere, prove ufficiali e gara del MotoGP. Leggi l’articolo dedicato al MotoGP di San Marino e Riviera di RiminiDove: Misano World Circuit Marco Simoncelli, via Daijiro Kato.

Domenica 23 settembre: Karatella Race
Una gara da veri romagnoli, i concorrenti si lanciano sulle strade di Coriano a bordo di caratelle dal design accattivante e dall’aerodinamica aggressiva. Leggi l’articolo relativo a Karatella Race.
Dove: Coriano, centro della città. 

 

Spiedini e lanterne

Lo staff di Tanzania in Lambretta, dopo lo stop imposto dal Comune di Cattolica per l’evento Lanterne in Festa, ripropone lo stesso spettacolo di fuoco, luci e speranza al Parco Alberello di Misano Adriatico, il 12 settembre. Spiedini e lanterne è uno dei grandi appuntamenti romagnoli che anticipano il week end del Gran Premio MotoGP di San Marino e Riviera di Rimini. Si tratta di una cena a base di pesce, come una volta, con spiedini, piadina, insalata e vino. Il tutto a scopo di beneficenza per la raccolta fondi di Tanzania in Lambretta – Missione Sabuko. In questa occasione si riprende in mano l’evento delle Lanterne dello scorso agosto, e si propone la prima edizione di una nuova festa che riscopre i sapori del mare e la solidarietà delle persone. Non mancherà musica dal vivo ed una grande esposizione di moto d’epoca. All’evento parteciperanno anche alcuni piloti della MotoGP, soprattutto quelli romagnoli, una ragione in più per non mancare. Le lanterne, infine, verranno lanciate attorno alle 22:30.

Info: www.motosaraghina.itinfo@motosaraghina.it – evento facebook
Luogo: Parco Alberello, Misano Adriatico.
Ora: dalle 20 in poi.
Altri appuntamenti pre-MotoGP: dediKato

Arriva la MotoGP in Romagna

La Romagna è da sempre terra di motori, terra di grandi piloti e grandi soddisfazioni sulle due ruote. Non a caso anche quest’anno il Misano World Circuit ospita una tappa del campionato mondiale di MotoGP. Il Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini raggiungerà il circuito dedicato a Marco Simoncelli il 14, 15 e 16 settembre. Come per le precedenti edizioni, anche quest’anno il GP viene anticipato dal dediKato, evento all’insegna del divertimento in memoria del pilota giapponese Daijiro Kato. Questo appuntamento sportivo è diventato ormai un classico dell’estate romagnola, che porta sia dentro che fuori dalla pista i piloti delle classi Moto3, Moto2 e MotoGP: è infatti facile incontrarli nelle strade di Riccione o nei locali sulla spiaggia di Cattolica, soprattutto perché i fan club dei piloti romagnoli come Valentino Rossi, Mattia Pasini, Andrea Dovizioso, Alex De Angelis (che è romagnolo a metà…), Niccolò Antonelli e Nicky Hayden (l’americano che tanto piace ai fan italiani della Ducati) si radunano nei luoghi di culto dell’estate riminese.

È sì una tappa del mondiale, ma è anche una vera e propria celebrazione della passione motociclistica che da sempre vive in Romagna. E partecipare alla gara è una delle cose più sborone da fare, almeno una volta nella vita, a Rimini e dintorni.

I biglietti per partecipare al week end sono disponibili sul sito ufficiale del Misano World Circuit o su ticketone. È online il programma completo del Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini.

Il ricordo di Daijiro Kato

I romagnoli sono particolarmente affezionati a Daijiro Karo, il pilota giapponese di MotoGP che ha vissuto a Misano Adriatico. In tantissimi locali di Cattolica, Riccione e la stessa Misano si trovano foto di Daijiro appese alla parete, spesso accanto a quelle di Valentino Rossi, Mattia Pasini e Marco Simoncelli, segno che Kato amava tutto della Romagna: i bar, i pub, le serate in spiaggia e le discoteche. Le persone del posto, i giornalisti di Mediaset e i tanti piloti italiani lo ricordano nel giorno a lui dedicato, o meglio, nel giorno del dediKato. Solitamente questa serata anticipa il Gran Premio di Rimini e San Marino, quando persone di tutto il mondo raggiungono la costa riminese per assistere alle gare di MotoGP.

L’evento attira anche i giovani appassionati di motori che non hanno avuto l’occasione di vedere Kato vincere il mondiale in 250, questo post, dunque, è proprio per loro, per quelli che non conoscono i numeri di un campione che ha segnato la storia del motomondiale.

Daijiro nasce a Saitama nel 1976 e, come tutti i piloti, già a quattro anni si getta sulla prima minimoto. Vince per quattro volte il campionato giapponese di minimoto e per altre due alza la coppa del campionato nazionale 250. Approda ufficialmente nel motomondiale già in sella ad una Honda 250 nel 2000 (dopo due gare come wild card nel ’96 e ’97). L’anno successivo, con una moto Honda del Team Gresini, vince 11 gare nella categoria e conquista il titolo mondiale. Entra così nella storia. L’anno successivo è già in classe regina in sella ad una Honda 500, di quelle vecchio stampo a due tempi, sostituita poi, grazie ai meriti in gara, con una più performante RC211V a quattro tempi. Da esordiente si trova spesso a lottare con i campioni di quel periodo, particolarmente con Valentino Rossi e Max Biagi, salendo due volte sul podio senza però riuscire a vincere un Gran Premio. L’anno successivo, quello che avrebbe dovuto rappresentare la svolta, Kato si presenta su una Honda ufficiale, sempre legata al Team Gresini, con altissime ambizioni e ottime possibilità di giocarsi il titolo. Il tre aprile, però, durante il GP di Suzuka, proprio in Giappone, Daijiro perde il controllo della sua moto e finisce contro un muro fuori dalla pista. Un muro che molti sostengono fosse troppo vicino. Altri parlano di un problema della sua moto. Alcuni non sanno chi incolpare.
Daijiro Kato si spegne dopo due interminabili settimane di coma.

Quello che resta, oggi, è il suo sorriso, la sua memoria, e l’attenzione che il pubblico dei motori continua con costanza a prestare verso questo ometto di bassa statura dal viso simpatico e i capelli rossicci. E ancora si sente qualcuno gridare “dagli un giro Kato”.

Curiosità: La t-shirth che indossa Daijiro è stata realizzata da Gianluca Alessandrini. Notare l’alla fine di Katoh, il nome vero del pilota si scrive proprio così, per convenzione è stato italianizzato al semplice Kato.