Archivi categoria: 101 fotografie

101 fotografie

Immagini da Oriente a Rimini

Un viaggio in oriente attraverso lo sguardo di Stefano Zamagni, noto fotografo riminese, che ci accompagna alla scoperta di Delhi (India) ed il Regno del Bhutan.
Immagini di un affresco quale è l’Oriente fatto di colori vivaci, a volte di forti contrasti, di paesaggi dove la mente non trova barriere. Scatti che parlano di umiltà, meditazione e preghiera trovano spazio in un piccolo tempio, quello della musica, il Milleluci.

Immagini da Oriente a Rimini, a partire dal 4 novembre 2015 in via Isotta degli Atti 8, Rimini dalle 20:30.

Stefano Zamagni – flickr

Circolo Milleluci – Facebook

Molo Street Parade 2013

L’anno scorso vi abbiamo partecipato e possiamo confermare che l’aggettivo originale non è assolutamente adatto  alla tipologia di evento che è stato realizzato.

MOLO STREET PARADE – DJ SET & SARDONCINO

DOVE: 12 PESCHERECCI, 1KM DI MOLO + 1 KM DI LUNGOMARE
CHI: 80 DJS + 100 PESCATORI
COSA: MUSICA, SARDONCINI, MARE & TRAMONTO
QUANDOSABATO 29 giugno 2013, ore 18,00 – 01,00
COMEINGRESSO GRATUITO
DJ: BOY GEORGE • TABOO • Marc Vedo • Frankie hi-nrg • Saturnino • Kay Rush and over 80 Djs
PESCHERECCI: Stefania, Lo Verde, Viviana, Aquila Marina, Tex, Fabio, Riccardo, Rusein, Uglion, Azzurra, Delfino Verde, Lady Cristina

Riunire alcuni dei DJ più in voga nel circuito internazionale sui pescherecci riminesi è una cosa che solo noi romagnoli possiamo fare. Proprio così, sabato 29 giugno dal tramonto alla mezzanotte, il canale del porto di Rimini, andrà in onda Molo Street Parade – DJ SET & SARDONCINO , un evento che porta i DJ sulle navi da pesca, attraccate al porto di Rimini, per pompare musica da queste consolle galleggianti direttamente sul porto dove migliaia di persone possono ballare e passeggiare se ci riescono. La musica spazia in ogni genere, rock, pop, elettronica, afro, house e tantissimi altri generi. Tra le star della consolle Boy George e Taboo dei Black Eyed Peas, Marc Vedo, Saturnino, Kay Rush e Frankie hi-nrg e tanti altri che con i loro DJ set che fanno impazzire i locali di tutto il mondo.

Tutte le info su questo evento da non perdere assolutamente le trovate sul sito ufficiale di Molo Street Parade.

mappa molo street parade 2013 mappa molo street parade 2013

 

Fare una fotografia tra le fontane di Cattolica

Dal momento che ad ottobre l’Acquario di Cattolica festeggia Halloween ogni week end, non perdete l’occasione per soffermarvi a scattare qualche foto in piazza 1° Maggio. Questa è una delle immagini più significative di Cattolica, la Regina dell’Adriatico. Collega Viale Bovio, una delle vie dello shopping cattolichino, con il mare, ed è luogo di incontro e palco di molte importanti manifestazioni cittadine. Questa piazza, che vanta al centro la fontana con le sirene, presente in quasi tutte le cartoline di Cattolica, è circondata da una lunga serie di fontane nelle quali ogni estate milioni di persone di ogni dove si inventano le posizioni più strane per farsi scattare fotografie dalla posa piuttosto creativa. Niente a che vedere con Piazza di Spagna a Roma, qui no si lanciano monetine e non si fanno promesse d’amore. Ma una volta che ci si capita, viene naturale, mettersi in posa, magari con la testa sotto i getti d’acqua, o a cavallo delle tartarughe di pietra, e farsi fotografare, almeno un centinaio di volte. Ecco dunque che fare una fotografia tra le fontane di Cattolica diventa una delle 101 cose da fare, almeno una volta nella vita, a Rimini e dintorni.

Credits: le fotografie appartengono all’archivio fotografico dell’Assessorato al Turismo della Provincia di Rimini.

L’autunno di Rimini e dintorni

L’autunno porta via un sacco di cose, un sacco di colori e di sogni. Porta via soprattutto un sacco di turisti, e le alte temperature. Porta via tutto questo e ricambia con nuove trame del cielo e della natura, nuove occasioni per scoprire posti e luoghi che in estate si dimenticano o si affogano tra milioni di altri pensieri e attrazioni. L’autunno fa piazza pulita di una gran confusione, e con i suoi colori ramati trasforma i paesaggi, colline e campagne in occasioni di svago, in panorami stupendi da vedere, soprattutto nell’entroterra riminese, a spasso tra Saludecio, Montescudo, Montegridolfo e Sant’Agata Feltria. Si concentrano proprio in questi posti, in questo esatto periodo dell’anno, le imprese sportive di ciclisti, sia di strada che mountain bike. Si scoprono i sentieri tra i castagni e i campi di olive, e la raccolta dei frutti autunnali diventa un’azione non esclusiva dei lavoratori, ma anche di tante altre persone che scelgono di trascorrere una giornata lontana dalla confusione urbana.

Le spiagge si svuotano, via i lettini, via gli ombrelloni, le strutture ricettive si chiudono a riccio, vanno in letargo, e la sabbia prende vantaggio, conquista metri e spazi, in cui diventa romantico e affascinante passeggiare con la persona che si ama, con gli amici, la famiglia, o gli amici a quattro zampe.

In autunno i tramonti arrivano di corsa, come se avessero una gran fretta, quasi non volessero farsi scovare dai tantissimi fotografi che cercano i colori di ottobre nel cielo, nel mare, nei campi, e scelgono luoghi strategici in cui andare a caccia di colori. Come nei porti delle città di mare – tra i quali spicca la nuova darsena di Cattolica – o nelle prime alture – storiche sono quelle di Gabicce Monte, che dà sul mare, e quella di Coriano, da cui si scopre una fetta di Romagna, quella che ancora ha il sapore di cose antiche e tradizioni lontane. Altri fotografi appassionati salgono sulle cime del monte Titano, a San Marino, uno dei picchi dai quali si osserva quanto di più bello e di più vero si concentra tra Rimini e Cattolica, scivolando tra i campi verdi della Valconca.

Si svuotano tutte le strade che costeggiano la costa, e chi fa jogging attraversa il lungomare libero dalle folle, libero dai rumori, libero di tutto ciò che in estate si mette contro questo sport che ha a che fare più con il liberarsi che con l’allenarsi.

E i giovani ritornano ad amare i locali invernali, quelli che vengono abbandonati in estate in cambio delle serate in spiaggia. E si ritorna al bar, nei bar, e nei posti in cui si vive con la nostalgia dell’estate. Nei posti in cui comunque si sta sempre bene, perché ci si sente come a casa. Poiché l’autunno è, in uno strano modo, un po’ come tornare a casa.

Le fotografie appartengono all’archivio fotografico dell’Assessorato al Turismo della Provincia di Rimini.

Scatti, istantanee, fotografie: SI Fest.

Succede a Savignano sul Rubicone, questo week end, da venerdì 14 a domenica 16 settembre: Savignano Immagini è un percorso artistico nei linguaggi della fotografia. Come riportato sul sito del SI Fest, il progetto rappresenta la volontà di costruire un’identità intorno alla fotografia che da 19 anni si ritrova e si riconosce nei luoghi e nei tempi della città. L’evento si articola in ogni spigolo del Comune, con mostre fotografiche di artisti di tutta Italia incastonate nelle piazze, nei bar, nei locali, nelle strade, un po’ ovunque insomma, riempiendo la città di Savignano sul Rubicone di scatti, immagini, momenti unici. Si trovano anche set aperti al pubblico in cui ognuno può scattare o mettersi in posa, workshop per principianti e professionisti, stand e mostre dei principali marchi del mondo fotografico. Ovviamente un appuntamento da non perdere per gli amanti dell’arte visiva, una delle 101 cose da fare a Rimini e dintorni almeno una volta nella vita.

Viene in mente una bellissima frase di Stefano Benni, tratta dal romanzo “La Traccia dell’Angelo”: Le foto durano sempre più di noi, buffa cosa chiamarla istantanee.

Le città del mare

Un giorno di ottobre si sono messi a camminare
nel fiume lungo i sentieri di sabbia […].
Del mare gli aveva parla più di tutti
una pescivendola che fino al millenovecentoquaranta
arrivava lassù in bicicletta […].
Rico e la Zaira non avevano mai visto il mare
che in linea d’aria, passando per i sentieri del fiume,
era a nemmeno trenta chilometri.
[…] Il carrettiere li ha invitati sul barroccio
per portarli fino a marina […].
Il carrettiere li ha scaricati a terra quando ormai
erano a due passi dall’acqua, ma c’era una nebbia che copriva tutto […].
Piano piano sono arrivati a mettersi a sedere
pulla sabbia asciutta e stavano con gli occhi
a guardare dentro la nebbia dove faceva più chiaro,
e Rico le diceva di avere pazienza
ché da un momento all’altro arriva il mare.

Tonino Guerra, Il Viaggio, Maggioli, 1986 (testo tradotto dal dialetto originale).

Ecco come, anche grazie alle parole di Guerra, scattare fotografie sulla spiaggia è una delle 101 cose da fare almeno una volta nella vita a Rimini e le città del mare.
Ecco una lista di fotografie appartenenti all’archivio fotografico dell’Assessorato al Turismo della Provincia di Rimini. Se avete immagini e/o disegni del mare o città di mare della costa riminese potete inviarcele via mail o sulle nostre pagine social Facebook e Twitter.

101 Piazze

La Romagna è bellissima. Ad ogni stazione
di posta c’è una bella città, ben costruita,
ben disegnata; e tutte hanno una bella piazza,
perché, nella maggior parte, furono fondate
dai Romani, i quali (come dice Vitruvio), quando
costruivano una città, pensavano per prima cosa
a fare una piazza, luogo principale in cui
ci si doveva riunire.

(Charles Louis de Montesquieu, Viaggio in Italia, 1728-1731)

Ed è proprio così, 101 Piazze da Cattolica a Novafeltria, da Rimini a Mondaino, sorgono piazze bellissime nei centri storici, che diventano così luoghi di ritrovo per gente di ogni età. Ecco una lista di fotografie appartenenti all’archivio fotografico dell’Assessorato al Turismo della Provincia di Rimini. Se avete immagini e/o disegni di qualsiasi piazza delle città riminesi potete inviarcele via mail o sulle nostre pagine social Facebook e Twitter.

Tra le buche del Riviera Golf Resort

A San Giovanni in Marignano si trova uno dei campi da golf più moderni e attrezzati del nord Italia. Cresce in una vasta zona naturale che costeggia il fiume Conca, e propone un’intensa serie di percorsi sportivi realizzati dal designer Graham Cooke: 18 buche in un tracciato di quasi sette chilometri. Sorge accanto ad un’altra struttura di lusso: il centro ippico Riviera Horses Resort, e assieme a questo s’impone come il punto di maggior spettacolo, relax e benessere a San Giovanni in Marignano. Tutt’intorno verde a perdita d’occhio, numerosi laghetti, prati curati e dolci collinette. Nella quiete di un luogo unico nel suo genere, distante solo un paio di chilometri dal mare, si respira l’essenza stessa della tranquillità. E dopo una giornata di golf, non c’è nulla di più bello che lasciarsi coccolare nell’area benessere Riviera Beauty: un ampio centro benessere con sauna, bagno turco, idromassaggi, cromoterapia, percorsi rilassanti e massaggi. Inoltre, con le attività fisiche e terapeutiche ci si dimentica istantaneamente di tutti i rumori, la confusione e lo stress del quotidiano. Tutto ciò che ha a che fare con mattoni, cemento, automobili e vita urbana, qui non esiste, qui si dimentica. Infine, il lussuoso hotel di categoria superiore ospita tutti gli appassionati di golf nelle sue suite strepitose tutte differenti tra loro – ognuna realizzata da designer e progettisti differenti -, ricco di una cucina di prima qualità e di tutti i servizi e confort dei migliori hotel d’Italia.

Riviera Golf Resort è aperta tutto l’anno, realizza corsi di golf per professionisti e amatoriali, importanti tornei ed eventi di grande prestigio. È uno dei luoghi più suggestivi e rilassanti della Provincia di Rimini, uno di quei posti in cui andare almeno una volta nella vita.

Le fotografie appartengono all’archivio fotografico dell’Assessorato al Turismo della Provincia di Rimini.

Una mostra fotografica dai Sottili Confini

Mercoledì 18 luglio Gianluca Alessandrini, fotografo e designer, presenta a Riccione, presso il bar Pier Café, una mostra fotografica che racconta in scatti, immagini e sensazioni i suoi due viaggi in Nepal e India. Sottili Confini serve sia a raccontare due territori così lontani dal nostro paese, che a raccogliere fondi per ristrutturare una Lambretta degli anni ’60 che correrà in Tanzania, al fine di portare aiuti concreti alle popolazioni africane e di attirare l’attenzione mediatica su realtà distanti dalla nostra, distanti, più o meno, un sottile confine.

L’iniziativa è nata dopo la departita di molti sponsor che hanno preferito fare un passo indietro quando è stato il momento di aiutare chi ha bisogno. Ecco perché nasce Confini Sottili, le cui opere saranno messe in vendita in vari formati; partecipare alla mostra è un’occasione unica per portare a casa un pezzo di mondo, uno spicchio d’arte fotografica, e un’immagine di un posto lontano appena un confine, sottile.

Sottili Confini è anche un’anteprima internazionalmente romagnola, nella quale si scopriranno anche le prime anticipazioni della linea Cìnvurnii?, t-shirt e merchandise fatti in Romagna.

Orario inizio mostra: 19.30
Bar Pier Café, Piazza del Mercato, Riccione, zona Riccione Paese.
Info: 0541 609587 – info@gianlucaalessandrini.it