Archivi categoria: 101 eventi

101 eventi

The Magic Castle Gradara 2018

C’era una volta… e oggi c’è ancora.

The Magic Castle Gradara 2018

Un castello che racconta emozioni a tutti i bambini,
di oggi e di ieri. Un luogo magico ricco di gioia e di fantasia.

Il suo nome è

The Magic Castle Gradara 2018
The Magic Castle Gradara 2018

Domenica 5 Agosto 2018

Uno degli eventi più attesi dell’estate, un grande contenitore di arti sceniche e visive a cui partecipano artisti di respiro internazionale. Dedicato ad un pubblico di ogni età e ogni dove.

Dove incontrerai i giganteschi draghi…e per la prima volta in Italia i Blue Birds dei Close-Act… gli stravaganti Morks… Fata Lumì… Fata Foglia… gli eleganti CircOtello…la danza Sufi di Emad Selim… le performance di Daniele Sorisi… Emanuele Marchione… e Arpa Laser… le musiche e le danze di Zastava Orkestar… Ivan e la Van Dyke Orchestra… Arcambold… Zenzero & Cannella Folk Band…e per la prima volta in Italia, le coloratissime ballerine e antilopi dei Pavana… e tanti, tanti, tanti altri…

Visita il sito ufficiale per il programma completo www.themagiccastle.it

Tali e Quali Show – Tavoleto, 1-2 agosto 2018

Usa serata paesana a Tavoleto ma con alle spalle qualche mese di prova. Non è un concorso. non è per tutti… partecipare. Ma le due serate sono aperte a tutti, dalle ore 21 con ingresso libero nella piazza principale di Tavoleto.

Oltre 30 “artisti” si caleranno nei panni dei loro idoli, cantando e recitando come le star della canzone italiana ed internazionale di tutti i tempi…. sei nei paraggi non mancare.

RANGZEN in Concerto, Dieci anni di grande Rock

Organizzato dal Comune di Cattolica (Assessorato al Turismo) e da Radio Talpa. Media partner il mensile La Piazza della Provincia.

Venerdì 3 agosto ore 21,30: i RANGZEN in “Concerto intorno al Sessantotto – dieci anni di grande rock” – Piazza 1° Maggio – Cattolica – Ingresso libero.

Beatles, Rolling Stones, Who, Doors, Jimi Hendrix, Kinks, Traffic, Crosby Stills Nash & Young, Beach Boys, Buffalo Springfield, Spencer Davis Group, Led Zeppelin, David Bowie, Jetrho Tull, Genesis… una notte di grandi atmosfere magiche del Rock’n Roll e della Beat music.

Il concerto sarà trasmesso in diretta radio su www.radiotalpa.it

“DA LONDRA A LOS ANGELES… A CATTOLICA”

Se è vero che da oltre oceano verso la fine degli anni ’50 arrivarono le influenze musicali che innescarono la nascita e la successiva esplosione della British Invasion, è altrettanto vero che il fenomeno di ritorno, con i primi tour in USA dei Beatles, degli Stones, dei Kinks, fu ancora più dirompente e condizionante. Si creò dunque un ponte culturale e musicale tra Londra, e l’Europa, e gli Stati Uniti fino all’estremità della costa orientale, a Los Angeles, che definì, colorò e ci regalò forse il decennio musicale, ma non solo, più straordinario del secolo scorso e che potremmo individuare dal 1962 al 1972.

Con la loro meticolosa ricerca musicale per un repertorio unico e di una vastità straordinaria, oltre 600 brani, e il desiderio di proporre alle generazioni di oggi non solo le grandi hit di quel periodo, ma anche una serie innumerevole di “chicche” e tesori nascosti ai più e che suonano oggi di una modernità ed efficacia sconcertanti, i Rangzen ci propongono il loro collaudato “From London to Los Angeles”. Ecco allora in 35 brani il viaggio musicale da Londra a Los Angeles, immaginando di salire sul Magic Bus degli Who o entrare nel Magical Mystery Tour dei Beatles, oppure “viaggiando” con la mente, le orecchie il cuore attraverso il corto circuito musicale che attraversò prima tutto l’occidente e poi l’intero pianeta.

Dalla scena londinese dei primi anni sessanta si parte ovviamente con i citati Beatles, i Rolling Stones, Kinks, Who, ma anche gli Spencer Davies o i Jethro Tull. Oltreoceano si sbarca naturalemente a NYC per passare per l’irrinunciabile Bob Dylan e ai suoi interpreti beat, i Byrds che daranno vita poi a al supergruppo Crosby Stills Nash & Young senza dimenticare i Buffalo Springfield, i Beach Boys e i Doors fino alla chiusura del cerchio di nuovo in GB con i Led Zeppelin e i primordi del progressive: i Genesis. Da Londra a Los Angeles: un concerto raro e stimolante, che esce dal banale cliché dell’esecuzione di cover per trasformarsi in una vera lezione culturale ed emozionale su quell’indimenticabile decennio.
RANGZEN

I Rangzen, nome tibetano che significa “indipendenza”, fanno musica degli anni ’60 e ‘70. 
Nati nel 1997 sono considerati da molto tempo una delle migliori Beatles Band italiane.

Sono stati recensiti positivamente da “Beatles Unlimited” la più famosa rivista internazionale sui Beatles e da centinaia di articoli su quotidiani e riviste del settore, da emittenti private e dalla RAI che gli ha dedicato oltre a diversi servizi una ripresa di un intero concerto al Naima Club di Forlì. Gran parte del loro repertorio fa riferimento ai migliori brani dei Fab Four ma, certamente, è il “tributo” in generale ai grandi della musica pop una delle loro passioni.

Amano i Rolling Stones, Doors, Jimi Hendrix, Kinks, Crosby Stills Nash & Young, Beach Boys, Spencer Davis Group, Led Zeppelin, David Bowie, Jetrho Tull, ecc.

Ascoltare i Rangzen significa ritrovarsi nelle più belle atmosfere delle radici del Rock’n Roll e della Beat music. Difficile, se non impossibile, trovare una band con un repertorio tanto vasto e con una capacità di interpretare magistralmente generi tanto diversi.

La formazione comprende la voce solista, l’armonica e il flauto, (spesso anche chitarra e le tastiere) di Ricky Cardelli; Francesco Cardelli, straordinario chitarrista e bassista, capace di eseguire in modo impeccabile da Jimmy Page a Jimy Hendrix. Ancora alle chitarre e al basso il “veterano” Claudio Cardelli nato musicalmente nei “sixties” e “padre” dei Rangzen; le tastiere di Enrico “Ciuk” Giannini e infine alla batteria, tastiere e sax, il maestro Marco Vannoni.

Conferenza pubblica con Paolo Sensini

Paolo Sensini: saggista, storico, analista di geopolitica e autore di vari libri
Una guerra senza fine: responsabilità e motivi del caos in Medio Oriente e Nordafrica

Domenica 22 aprile, ore 17,30 – SPAZIO°Z di Radio Talpa.

Entrata libera fino ad esaurimento posti – Diretta radio su www.radiotalpa.it

Una guerra senza fine: responsabilità e motivi del caos in Medio Oriente e Nordafrica

Cosa sta succedendo in Siria? E in Palestina? USA e Russia si  stanno affrontando nelle guerre in Medio Oriente… diventerà un conflitto mondiale? La frantumazione della Libia è una minaccia per l’Italia? Quali saranno i prossimi obiettivi del terrorismo jihadista?

Sono ormai passati oltre 7 anni da quando hanno preso avvio le cosiddette “Primavere arabe” e infuria la guerra in Siria. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti, per usare una metafora gentile, e la situazione nel corso del tempo non ha fatto altro che peggiorare. Da quella stagione di neocolonialismo occidentale mascherato da “protezione dei diritti umani” in Nordafrica e Vicino Oriente, possiamo infatti trarre un bilancio disastroso non solo per le popolazioni locali che hanno dovuto subire tutto il peso dell’immane aggressione, ma anche per i cittadini europei che ne vivono anch’essi le conseguenze, immigrazione compresa. Oggi, nonostante la nefasta opera dei mezzi di “distrazione” di massa, possiamo vedere con chiarezza ciò che è accaduto in quest’area cruciale per i destini del mondo e situare le responsabilità di tutti gli attori in campo: dalla Francia di Sarkozy e dei suoi successori, di cui sono emerse in via ufficiale le ragioni per scatenare la guerra in Libia, senza dimenticare gli Stati Uniti del Premio Nobel, Obama e la Gran Bretagna, ma anche le gravissime ingerenze di Turchia e petro-monarchie del Golfo che hanno finanziato e supportato in ogni maniera decisiva gli jihadisti operanti nell’area. Comprendere ciò che è avvenuto e sta tuttora avvenendo in quei luoghi è dunque fondamentale non solo per rendersi conto della manipolazione informativa a cui siamo soggetti da parte dei media mainstream, ma anche per anticipare uno scenario in rapida degenerazione pure in Italia, che è per sua naturale collocazione uno dei paesi più esposti al caos proveniente dall’altra sponda del Mediterraneo.

A Rimini il ’68 degli studenti. Storia di un inizio

Presentazione del libro “A Rimini il ’68 degli studenti. Storia di un inizio”, (Panozzo Editore)

interventi di: Fabio Bruschi (curatore del libro), Giuseppe Chicchi (coautore), Fabio Tomasetti (coautore).
SABATO 20 GENNAIO ORE 17
SPAZIO°Z di RADIO TALPA (via Del Prete, 7 Cattolica)
Patrocinio del Comune di Cattolica
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti –
La conferenza sarà trasmessa in diretta su www.radiotalpa.it

“A Rimini l’evento ’68 fu precoce, seminale, ampio, innovativo, articolato, duraturo; nel libro proviamo a comprenderne le caratteristiche in una prospettiva storica ricercandole, oltre che nella ricca stratificazione politica, culturale e religiosa della città, nei ‘caratteri originari’ della Rimini post-bellica, la Riviera del boom turistico di massa…
Perché nella Rimini ‘americana’ degli anni Sessanta, il ’68 accadde prima ‘e forse più che altrove’? Rispondono dodici saggi: la storia, l’urbanistica, i libri, il rock, il cinema, l’economia, la religione, il costume, gli intellettuali, la memoria”.
Il ’68 è stato degli studenti (ma ci fermiamo al ’68), un grande momento collettivo inziatico ad una visione del mondo più aperta e coraggiosa. Gli studenti per la prima volta nella storia italiana diventano soggetto politico e sociale autonomo, le loro battaglie, le loro critiche, il loro agire vanno ad intaccare tutti gli aspetti della vita sociale, politica, economica, religiosa, collettiva, famigliare e individuale. I giovani studenti si affermano, modificano la società e cambiano loro stessi come cittadini.
Fabio Bruschi è stato uno dei protagonisti del ’68 riminese e anche degli anni successivi sul piano politico e culturale. Pertanto una voce molto autorevole e competente. Ha curato il libro “A Rimini il ’68 degli studenti. Storia di un inizio” (Panozzo Editore) per conto dell’Istituto storico della Provincia di Rimini.
Una ricerca storica asciutta che non ha niente di nostalgico, con importanti interventi di alcuni dei protagonisti del ’68, foto e documenti significativi.
Rimini ha anticipato il ’68, i protagonisti sono stati gli studenti, grazie ad una serie di situazioni favorevoli: alta concentrazione di studenti delle medie superiori, associazioni e fermenti culturali operanti da anni in città. La ricerca racconta i fatti come sono accaduti, arricchiti e contestualizzati da una cronistaria degli accadimenti cittadini, nazionali e internazionali a partire dal 1966. Come dimostrare che il ’68 ha una gestazione precedente. Ricostruzione di un pezzo di storia determinante per capire lo sviluppo sociale e politico degli anni successivi, fino ad oggi.

Fabio Bruschi, che definisce il suo “un libro corale” spiegando il titolo “A Rimini il ’68 degli studenti. Storia di un inizio”, dice che: “L’ordine non è casuale. Prima il luogo, Rimini, un punto di vista che interroga gli elementi locali di un evento globale. Poi il cosa e il quando, il Sessantotto; infine il chi, il soggetto, gli studenti”.
Importanti i contributi di ex sessantottini arricchiscono il libro ampliando lo sguardo e l’analisi di: Giuseppe Chicchi, Elisa Gardini, Leonardo Montecchi, Antonio Mazzoni, Carlo De Gregorio, Piero Meldini, Gianfranco Miro Gori (organizzatore nel 2015 dell’evento ‘Processo a ’68), Jader Viroli, Fabio Tomasetti, Domenico Pazzini.
Suggestive le storiche fotografie tratte prevalentemente dall’archivio di Davide Minghini.

Sigep Rimini 2018

Il Sigep Rimini 2018, fiera internazionale dei settori gelateria, pasticceria, panificazione artigianali e caffè, è giunta alla 39° edizione. Attira operatori professionali da tutto il mondo a Rimini nel periodo della seconda metà di gennaio.

Quest’anno dal 20 al 24 gennaio 2018 presenta un’anticipo delle tendenze ed innovazioni nei settori relativamente a materie prime, ingredienti, impianti e attrezzature, arredamento e servizi.
Sigep è uno show che premia le eccellenze nazionali e mondiali, presenta nuovi format, sviluppa il networking internazionale e fa crescere il vostro business nel settore.

Al Sigep Rimini 2018 vengono premiati talenti e giovani generazioni. Sigep porta l’eccellenza italiana nel mondo e l’eccellenza mondiale in a Rimini. Qui che si volgono i campionati:

  • La Coppa del Mondo della Gelateria e i Challenge per la gelateria
  • Campionato Mondiale di Pasticceria Femminile The Pastry Queen
  • Campionato Italiano Seniores
  • The Star of Chocolate
  • Campionati italiani baristi dedicati al caffè e per il settore panificazione.

Le relazioni internazionali sono garantite da una rete di collaboratori che coinvolge 40 paesi.
Per connettere al meglio domanda e offerta, già da anni, è attivo il progetto Top Buyer da Cinque Continenti, che permette a espositori e buyer stranieri di definire l’agenda degli incontri da sviluppare in fiera.

Rocca di Luna 2017

Rocca di Luna 2017

Silenziosa Luna nel cielo delle Emozioni

Sabato 15 Luglio e Domenica 16 Luglio

La Luna… l’astro più romantico ispiratore di poeti e musicisti quest’anno farà emozionare tutti i visitatori in un grandioso spettacolo a cielo aperto dove l’arte, la musica, la danza, l’amore uniti insieme diventeranno fuoco e magia al chiaro di Luna, con uno SPETTACOLO PIROMUSICALE – STRAORDINARIAMENTE UNICO a cura di Fonti Pirotecnica

Sabato 15 luglio programma in dettaglio

  • Partenza dalla Porta Curina con il Tradizionale Taglio del Nastro alle ore 20.30 con Blumenberg e passeggiata nel borgo.
  • In piazzetta Marcello Palmerini alle 21.00 “L’Armadio dei Sogni” spettacolo per bambini, genitori e nonni a cura di ArtEmotion.
  • In piazzale II Giugno ore 21.00 “KRASÌ” musiche dal sud, dalla pizzica attraverso tamurriate con i canti di tutto il sud Italia.
  • Nel Cortile della Rocca invece alle ore 21.00 “Dagli Este ai Malatesta” Concerto di Musica Rinascimentale a cura dell’ensemble Vocale e strumentale del Gruppo Aminta, Nuova Bottega Musicale Ferrarese.
  • Sulla Terrazza della Rocca dalle 21.00 “La Luna Dalla Rocca” Gruppo Astrofili Copernico consentirà l’osservazione della volta celeste.
  • Lungo le vie del borgo “I Giochi di Una Volta” giochi di legno giganti per un divertimento assicurato a cura di Kaleidos e per le stradine tante Bancarelle di artigiani, hobbisti e prodotti della nostra bella terra
  • Alle ore 22.30 all’Arena Filippo Raciti conclusione della serata con il grande concerto dell’insuperabile Iskra Menarini “Da Caruso ad Iskra, un viaggio nell’anima”

Domenica 16 Luglio programma in dettaglio

  • Si parte alle 08.30 per gli amanti delle moto…in via Riva con la prima edizione del MotoIncontro “Motoluna” a cura dei Girandulon ad Muntfior e il Moto Club Tavoleto. I partecipanti al motoraduno muniti di biglietto di iscrizione avranno ingresso ridotto per la grande serata di Rocca di Luna compreso lo spettacolo Piromusicale…inoltre per tutti i turisti che vorranno vedere le moto, saranno in esposizione dalle ore 13.00 in via Riva
  • Ore 16.30 Porta Curina: Ingresso alla Grande Festa –>Alle ore 19.00 con lo sfondo dei bellissimi colori del tramonto in piazzale II Giugno gli “OLTRE” in concerto con musica di repertorio italiano e internazionale
  • Al Belvedere del Pozzo dalle 19.00 l’Angolo dei Pittori, ritratti, paesaggi, l’emozione dell’arte in diretta
  • Alle casine della Rocca il TruccaBimbi
  • Lungo le vie del borgo “I giochi di una Volta” giochi di legno giganti per un divertimento assicurato a cura di Kaleidos e per le stradine tante Bancarelle di artigiani, hobbisti e prodotti della nostra bella terra.
  • Nell’Arena Filippo Raciti alle 21.00 “Tango Spleen Orchestra“, una delle orchestre di Tango più acclamate dell’ultimo periodo, in tutto il mondo, capitanate da Mariano Speranza. Direttamente da Buenos Aires l’anima passionale e struggente della musica Argentina.
  • A conclusione del concerto sempre dall’Arena Filippo Raciti l’emozionante spettacolo PIROMUSICALE, visibile anche dalla Riviera, regalerà a ritmo di musica una danza tra fuoco e pietre in un viaggio emozionante che farà vibrare l’anima e battere il cuore.

“A contornare il tutto l’emozione dei colori del tramonto e l’oscurità con il suo drappo di stelle faranno da sfondo naturale a panoramici mozzafiato e l’emozione vera infine di una Rocca unica che contempla il mondo …da oltre 600 anni”

Rocca di Luna , Silenziosa Luna nel cielo delle Emozioni…

Direzione artistica: Maestro Michele Fenati

Tanti i punti ristoro nel borgo

Biglietto Adulti € 7 – Bambini fino a 10 anni gratuito

Domenica chi presenterà il biglietto di ingresso del sabato pagherà solo € 5

Residenti nel comune di Montefiore Conca gratuito entrambe le serate.

Maggiori informazioni: 348.1042158 / 0541.98.00.35
Mail : montefioreconcainfo@gmail.com

Agri aperitivo sotto le Stelle

Dalla collaborazione tra il bed and breakfast SeLosiSa e la Quercia nasce la voglia di una serata speciale, giovane, diversa… Nel suggestivo Panorama del bed and breakfast la Quercia, in mezzo alla natura e sotto le Stelle, offriremo un Aperitivo accompagnato ad un ricco buffet e alla musica del DJ che ci terrà compagnia dal tramonto in poi!
#natura #cocktail #dj #stelle #buoncibo #vino #musica

Mercoledì 14 giugno 2017. L’invito è su prenotazione ed è valido solo telefonicamente (la serata è a numero chiuso per motivi di organizzazione).
Roger 333.2811120
Simone 338.8042253